Il ruolo di ARI nell’ambito del Biologico

mappa-umbria-smallH

La nostra filosofia è quella di operare secondo il principio di sostenibilità intesa come attitudine di un sistema a durare.
In contrasto con qualsiasi forma di coltura intensiva che squilibra il nostro ecosistema di cui spesso se ne dimentica la fragilità.
La coltivazione dei nostri legumi avviene ad altitudini tra i 1100 m e 1350 m slm,
nella zona dell’alta Val Nerina, tra Cascia e Norcia.
Questa particolare condizione di posizionamento determina alcuni vantaggi in termini di qualità di prodotto finito,
ma al contempo alcuni aspetti possono essere critici, in quanto il risultato è dovuto esclusivamente alla “volontà” della Natura.

IMG_3098

Ad esempio rispetto a questo tipo di altitudine le rese
ad ettaro in media sono basse e spesso c’è addirittura
il rischio che in alcune annualità la raccolta non venga fatta.
A queste altitudini sono frequenti le gelate tardive
e le forti grandinate estive, che comportano seri disagi per l’intera coltivazione. Ma questo tipo di clima permette però la realizzazione di prodotti di altissima qualità poiché la forte escursione termica
presente durante tutto l’arco del anno, non permette lo sviluppo di tutti quei parassiti che attaccano queste derrate alimentari.
Quindi i nostri prodotti non devono essere trattati per nessun tipo di deterioramento, mantenendo inalterate tutte le qualità organolettiche e nutrizionali.

Be Sociable, Share!